lunedì 16 luglio 2018

A luglio fallo fare a Google

Scrivo un post perché nella casella email stamattina trovo la enewsletter di Wired con una notizia dal sapore antico: per la prima volta dal 2012 le vendite di pc e Mac tornano a crescere. Sembra che il motivo della ripresa sia "la titanica operazione globale di aggiornamento del parco hardware che in tutto il mondo sta avvenendo grazie alla spinta di Windows 10". Non ho capito di cosa stiamo parlando ma leggendo qualche altro articolo mi sembra di capire che per aggiornare la versione di Windows servono requisiti hardware minimi.

From Pinterest @MarieClaireFrance
E questo è tutto. Potrei finire qui con un post di 6 righe. E invece aggiungo qualche altra battuta sull'Assistente Google. Il molto pubblicizzato "Fallo fare a Google", in tv, in metro, sui giornali non so perché non ne compro più molti, insomma la pubblicità ha persuaso anche me, così una sera all'ennesimo "Ok Google fai testa o croce" di Fedez scarico l'assistente e testo le sue capacità. Resto colpita dalle tante possibilità del comando Ok Google ma devo dire che non sono stata una utilizzatrice di Siri quindi alcuni mi fanno notare che... "anche Siri lo fa..." forse molti punti in più si ottengono comprando lo smart speaker, l'altoparlante intelligente di Google in modo che l'assistente possa sentire la nostra voce anche se il nostro cellulare è in stand by. Così come è necessario studiare Google home per far funzionare dei comandi vocali rivoluzionari secondo me, come ad esempio "Ok Google, fai partire la lavatrice programma 2" oppure "Ok Google accendi la televisione e metti su Rainews 24". 

Approfondisco le istruzioni e in una nota leggo che "Per controllare alcuni dispositivi e funzioni in casa è necessario un dispositivo intelligente compatibile. Ad esempio, la query "Riproduci Stranger Things sulla mia TV" richiede una TV collegata a Chromecast" e ancora "per controllare dispositivi come luci e termostati sono necessari luci e termostati intelligenti collegati a Google Home Mini". Nello stesso articolo c'è un elenco di partner, tra i quali Netflix, Spotify, Philips, Sony... questo mi fa pensare che posso dire a Google di mettere "How I met your mother su Netflix" e che mi si accende la tv? Uhm... dubito... dovrei fare qualche acquisto o passaggio ulteriore. Non so quanto basta scaricare qualche app, o quanto sia necessario comprare l'altoparlante o il Chromecast. Sette dubbi sull'argomento sono risolti qui. Anche se c'è ancora molta confusione dentro di me.

Fa sorridere comunque la definizione di "maggiordomi ficcanaso" data agli smart speaker, non a caso mia madre mentre le spiegavo cosa può fare l'assistente di Google, facendo qualche prova dal vivo, a un certo punto infastidita esclama: "Basta che ti controllano!". 

Non lo so se mi controlleranno, se presto uscirà un articolo con "Google home fa male alla salute" ma l'esperienza di accendere un elettrodomestico con un comando vocale la voglio provare! Poi vabbè esco di casa e il mio garage non è nemmeno automatico... quindi apri il cancello, sali in macchina, accendi la macchina, oltrepassa il cancello, scendi dalla macchina, chiudi due, dico due, ante del cancello, di cui una da fissare a terra, risali in macchina e la solita domanda: ma la borsa me la porto dietro in queste operazioni o la lascio sul sedile? 

"Ok Google tu che dici?".


1 commento:

Dino ha detto...

Leggendo il tuo post ho pensato quanto sia ancora attuale "Apocalittici ed Integrati", 1964, U. Eco, Bompiani, nonostante i suoi limiti dovuti in parte anche al fatto che Eco e la cultura di massa del tempo ancora non conoscevano/utilizzavano Internet (nel 1962 il www era solo "immaginato" al MIT e solo dopo 29 anni, il 1991, sarà utilizzato per la prima volta al CERN). Non ho provato la funzione di Google che richiami nel post ma come diceva Lubrano... la domanda sorge spontanea: Google sarà/è il Big Brother orwelliano di 1984? Ci possiamo/dobbiamo fidare/affidare? Mah... Ma c'è anche un altro ricordo: lo sketch Pizzeria Google (2013)... e il cartoon su YouTube (https://youtu.be/qAQarG85TNg). E' molto carino! Grazie Daniela :)