martedì 17 febbraio 2015

"Piuttosto che": locuzione parlata al contrario

Venerdì è stata una di quelle volte (e sono sincera non sono rare) che lascio il telecomando su L'eredità. Guardavo la trasmissione e pensavo: "Certo Frizzi è proprio bravo. Poteva condurre lui Sanremo. Ma l'ha mai condotto Sanremo?". Ma anche: "Se fai la Professoressa sei meno famosa di una Velina. Chissà se la soffrono 'sta cosa...". Poi succede che in un Vero o Falso o forse in un Duello chiedano: "L'Accademia della Crusca ha promosso la diffusione di una canzone che spiega l'uso corretto di cosa?".

Locuzione "Piuttosto che": la risposta corretta. E Frizzi specifica e racconta cose sull'autore della canzone.

Ho quindi pensato: "L'Accademia della Crusca mi sta sul pezzo!" (come direbbero le mie colleghe del terzo piano che forse leggeranno il post). E ho quindi cercato (su internet): l'autore, il video nonché la locuzione in oggetto. Pensavo di poter contare subito subito il numero di pagine in cui la locuzione è utilizzata in modo sbagliato. Sempre a conta' io. E invece devo scorrere almeno fino alla terza pagina di ricerca di Google per trovare un link che non parli dell'uso scorretto diffusissimo di "piuttosto che". Ma diffuso quanto? E soprattutto dove?

Il primo link che rimanda alla frase esatta senza parlare del suo uso grammaticale è relativo ad una affermazione firmata Salvini: "Piuttosto che votare Amato divento interista o biondo". Poi ancora discussioni grammaticali, tra cui segnalo una pagina molto divertente di Nonciclopedia ma veramente divertente. Oddio ma sarà appropiato l'uso di "veramente" in questo caso? (non vedo l'ora di finire questo post perché me lo chiedo di ogni termine che utilizzo). Poi si continua (alla pagina 4 di 11.600.000 di risultati) con Belen Rodriguez: "Piuttosto che baciare lui mi limono con Carlino", Corbo: "Piuttosto che tacere, De Laurentiis dovrebbe spiegare le sviste di mercato del club: Jorginho e Britos costati in tutto 19mln", arriva un film "Roma piuttosto che voi", e si continua con affermazioni varie ma tutte con un utilizzo appropiato della locuzione.

E' chiaro che l'errore si realizza principalmente nella lingua parlata e non scritta. Oggi non conto niente online. Ora che ci penso potrei iniziare a contare i "piuttosto che" parlati da adesso in poi... via!

Nessun commento: