mercoledì 23 luglio 2014

Chi si vede

Mariposa modificata
E' tanto che non ti scrivo caro blog. Sei nato per superare un momento difficile. Sei cresciuto per motivi di infatuazioni erronee. Ti sei bloccato perché non riuscivo più a trovare tempo per te.
Una piccola ripresa c'è stata. E il motivo era sempre lo stesso: infatuazioni erronee. 
Fino a poco tempo fa ho anche pensato che non andassi più di moda: "i blog sono utilizzati sempre meno". L'ho anche affermato una volta. 
Ma basta con questi utilizzi errati. Cambio obiettivo. Sì, cambio obiettivo. 
 
E mi rileggo il mio primo post. Che oggi però ha tutto un altro sapore. E capisco all'improvviso che anche con te sono stata troppo pretenziosa. Un post può nascere da un'idea, da una sensazione, da un vissuto ma non necessariamente deve essere sviluppato con ore ore ore di lavoro.
Allora voglio essere più... veloce. No, non è l'aggettivo giusto. Spontanea? Nemmeno. Spedita! No. Cerchiamo un sinonimo più vicino alla mia sensazione... Istintiva. Sì. Posso esserlo. Posso regalarti un maggiore fluire delle idee e delle parole.

Oggi più che mai.

1 commento: