mercoledì 3 ottobre 2012

Roma come Parigi: un carnet da 10 biglietti contro il caro metro

Una entrata del Metrò a Parigi
A fine maggio il biglietto della Metro di Roma è aumentato da 1 euro a 1,50 euro. Tanti i disagi ed i malumori connessi ad una scelta così impopolare. Da parte mia, percepita l'ingiustizia, c'è soprattutto la voglia di trovare una soluzione alternativa in grado di arginare, almeno in parte, le conseguenze di tale rincaro. A mio giudizio, le categorie di passeggeri più colpite, indipendentemente dalla condizione economica, sono gli utenti che utilizzano la metro in modo saltuario e che non ammortizzerebbero l'ipotetico acquisto della tessera mensile o annuale. Perché mi chiedo e vi chiedo: oltre alle tessere annuale e mensili, cosa viene offerto al cittadino? Il nulla. Giusto un biglietto settimanale dai confini poco precisi.

La mia proposta è: chiedere un carnet di 10 biglietti a un prezzo ridotto. Una soluzione, molto parigina, che favorirebbe sicuramente anche le casse del gestore del servizio.

Il problema è: far arrivare la proposta ad alta voce a ATAC Spa.

La possibile soluzione è: far partire una raccolta di adesioni tramite il santo web. Ispirata da una mostra di fotografia che mi ha rimandato sul tema e dal prossimo evento CrowdFuture che si terrà a Roma il 27 ottobre.

Mi metto quindi a cercare informazioni sul crowdfunding, partendo da Wikipedia, passando per la voce crowdsourcing, e arrivando alla pagina web che spiega 5 passi essenziali per avviare una campagna di raccolta... fondi? No, voglio una raccolta di adesioni. E' chiaro che ho cercato la parola sbagliata ma arrivo ad una mappa interessante. Mi concentro quindi sull'area della mappa Civic Engagement, dove sono raccolte le principali piattaforme per agevolare la partecipazione civica, almeno così mi sembra di aver capito e trovo il sito E-Democracy ma da una prima occhiata mi sembra poco diffuso in Italia. Alla fine, arrivo dove forse molti sarebbero già arrivati da un pezzo: Petizioni online. Inizio la mia creazione e spero questa lunga e proficua avventura.


Nessun commento: